Fra 48 ore il muro entrerà in funzione, e io lascerò la mia famiglia per sempre. Fa strano dirlo. Da quando manca così poco all’attivazione del muro, in casa si respira un’aria strana. Papà è sempre in giro, ha dovuto prendere decisioni importanti in questi mesi, lo ripete sempre.

Oggi per la prima volta in vita mia ho avuto paura di morire.

Fuori da scuola Alberto non c’era. Per un attimo ho avuto la tentazione di andarmene, di scappare. Non di tornare a casa… Di sparire. Mi sono resa conto che non sono pronta per quello che ci aspetta.

Abbiamo aspettato l’alba nel bosco: presentarci al varco nel cuore della notte sarebbe stato troppo sospetto. Nel silenzio assoluto della notte, sapendo che le guardie erano a poche centinaia di metri da noi, ci ha preso un misto di paura ed eccitazione che non avevamo mai provato prima.